Corte di Cassazione e caso Tavecchio. Cosa cambia nel diritto all’informazione

La sentenza della Suprema Corte che prevede la condanna il gestore di un sito che ospita un contenuto diffamatorio ha scatenato il dibattito tra gli addetti ai lavori

continua su Repubblica.it

Lascia un commento

WeeJay