Libertà di informazione e diritto costituzionale del web. Il Convegno alla Sapienza.

Fulvio Sarzana di S. Ippolito, avvocato, solleva alcune problematiche strettamente connesse al caso italiano: manca, secondo lui, un più generico diritto ad essere informati in capo ai cittadini. Nella CEDU è previsto mentre in Italia ancora non ne siamo forniti. Apprendiamo che, inoltre, il nostro è il paese europeo con il più alto numero di inibizioni ai provider e, secondo l’avvocato, questo contribuisce a compromettere quel diritto ad essere informati.

continua su http://www.radiosapienza.net/coris-conferenza-sul-diritto-di-accesso-alla-rete-urge-una-regolamentazione/

 

Lascia un commento