Reati Societari: falso in bilancio, false comunicazioni sociali e bancarotta impropria

La Quinta Sezione della Cassazione, contraddicendo un precedente orientamento emerso qualche mese fa, ha emesso una importante sentenza nel novembre 2015, pronunciandosi in tema di falso in bilancio e ritenendo che  il falso valutativo sia ancora punibile.

La  Suprema Corte è intervenuta  sull’ interpretazione dell’art. 2621 cod. civ. ma anche  dell’art. 223 del r.d. n. 267 del 1942, quanto alla punibilità dei cd falsi valutativi.
Il contrasto tra le sezioni dovrà a questo punto, salvo diverso avviso del Primo Presidente della Cassazione, essere deciso dalle Sezioni Unite del Supremo Collegio.

Lascia un commento

WeeJay