E’ FINITA LA GARA WI MAX

E’ FINITA LA GARA WI MAX

Nona Giornata della Gara Wi Max: E’ FINITA. di Sarzana e Associati www.lidis.it Roma, 27 febbraio 2008. Ore 17,00. La gara Wi Max che per 9 lunghi giorni ha visto competere operatori di telecomunicazioni, società nuove entranti, provider più meno piccoli, e sorprese più o meno manifeste, è terminata. Restavano in gara oggi le macro regioni 4 (Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise), 2 (Valle d’Aosta-Piemonte-Liguria-Toscana) e la Sicilia. La macro regione 4 (Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise) cade già in mattinata con l’oramai sperimentato “trio” Ariadsl, che vince nel diritto A con 7 mln settecentosettantamila euro, Telecom Italia nel diritto B con 7 mln 630 mila euro, e AFT, che si aggiudica tutti i diritti C regionali. L’ultimo “Coup del theatre” nella macroregione riguarderebbe però proprio la società AFT ( Linkem, Ex Megabeam) che, per un particolare cavillo legale, ovvero la presentazione nelle tornate precedenti di una valida offerta nella macroregione 4, e la successiva presentazione delle offerte poi risultate vincenti nei diritti regionali della stessa zona dovrebbe pagare “ a vuoto” la differenza tra quanto ha offerto per la macroregione e quanto pagherà per le offerte regionali, secondo quanto previsto dal punto 7.14 del disciplinare di gara. Si tratterebbe quindi di una differenza di almeno un milione, un milione e mezzo di euro , rispetto alla cifra offerta, che viaggerà “comodamente” verso le casse dell’erario. Nel primo pomeriggio chiude anche la Sicilia registrando una “caduta” che fa rumore, Telecom Italia infatti si ritira dalla competizione lasciando la vittoria a Ariadsl con 4 700 mila euro, alla società Ferry Boat spa del Gruppo Franza, con 5 milioni di euro e AFT, con 4 mln 590 mila euro. L’ultima “fiammata” si registra nelle licenze regionali della zona 2, ed in particolare nella Liguria ove si assiste alla “battaglia” all’ultimo sangue, sul filo dei 3 miln di euro tra MGM Productions e Energia e Territorio Spa, battaglia poi vinta Da MGM con 3 MLN e 70 mila euro. Le offerte in questa regione erano oramai arrivate ad un valore del 700 % della originaria base d’asta. Finita anche la competizione nella Macroregione 2 (Valle d’Aosta-Piemonte-Liguria-Toscana) con la vittoria di Ariadsl con 10 mln 360 mila euro ed E via con 7 mln 760 mila euro.

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay