Garante privacy: e mail lavoratore

Garante privacy: e mail lavoratore

ROMA – Solo in casi eccezionali si possono controllare le e-mail e la navigazione in internet dei dipendenti, sia nel pubblico che nel privato. Lo ha stabilito il Garante per la Privacy, rilevando che “spetta al datore di lavoro definire le modalità d’uso di tali strumenti ma tenendo conto dei diritti dei lavoratori e della disciplina in tema di relazioni sindacali”. Il Garante, con un provvedimento generale che sarà pubblicato sulla ‘Gazzetta Ufficiale’, fornisce concrete indicazioni in ordine all’uso dei computer sul luogo di lavoro.

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay