La gestione delle risorse informatiche come antidoto alla corruzione ed alla inefficienza

Più una città è digitalizzata e più probabilità ci sono che sia trasparente, equa e democratica. Ecco cosa serve a Roma

di Fulvio Sarzana, 

La società dell’informazione, termine coniato quasi vent’anni fa dall’Unione Europea, sembra non avere mai attecchito definitivamente nella città di Roma.

L’inefficienza che ha caratterizzato l’uso dell’informatica pubblica in questi ultimi vent’anni ne è un testimone silenzioso.

Eppure una corretta gestione dell’informazione è alla base di qualsiasi sistema improntato ai principi della legalità e trasparenza.

Da mafia capitale ad affittopoli, troviamo fenomeni dovuti in parte anche all’inadeguatezza e alle mancanze dell’ICT.

Roma e le sue partecipate, sarebbe contraddistinta da migliaia di data center e decine di migliaia di centrali di spesa, tutte accompagnate da procedimenti sconnessi, frammentati e individualistici.

È facile capire la vulnerabilità di un sistema preda di interessi ambigui.

Più una città è digitalizzata e più probabilità ci sono che sia trasparente, equa e democratica.

Roma: gestione efficace delle risorse informatiche per superare corruzione e inefficienza

Lascia un commento

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay