Modelli Organizzativi 231/2001

responsabilita-delle-imprese-e-modelli-organizzativi-per-la-prevenzione-dei-reati-dlgs-231-01

Modelli Organizzativi 231/2001

Si parlerà di reati e dei modelli organizzativi utili ad evitare la responsabilità amministrativa della società o dell’ente

e di responsabilità degli Amministratori, dei dirigenti e del management in generale  il 29 novembre, dalle 11 e 45 alle 12 e 25  a La Sapienza di Roma.

Gli avvocati dello studio legale Roma, Sarzana e Associati parleranno

dei reati scopo

2. Delitti informatici e trattamento illecito di dati (Art. 24-bis, D.Lgs. n. 231/2001) [articolo aggiunto dalla L. n. 48/2008; modificato dal D.Lgs. n. 7 e 8/2016]

  • Falsità in un documento informatico pubblico o avente efficacia probatoria (art. 491-bis c.p.)
  • Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico (art. 615-ter c.p.)
  • Detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici (art. 615-quater c.p.)
  • Diffusione di apparecchiature, dispositivi o programmi informatici diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico o telematico (art. 615-quinquies c.p.)
  • Intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche (art. 617-quater c.p.)
  • Installazione di apparecchiature atte ad intercettare, impedire o interrompere comunicazioni informatiche o telematiche (art. 617-quinquies c.p.)
  • Danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici (art. 635-bis c.p.)
  • Danneggiamento di informazioni, dati e programmi informatici utilizzati dallo Stato o da altro ente pubblico o comunque di pubblica utilità (art. 635-ter c.p.)
  • Danneggiamento di sistemi informatici o telematici (art. 635-quater c.p.)
  • Danneggiamento di sistemi informatici o telematici di pubblica utilità (art. 635-quinquies c.p.)
  • Frode informatica del certificatore di firma elettronica (art. 640-quinquies c.p.)

7. Reati societari Art. 25-ter, D.Lgs. n. 231/2001) [articolo aggiunto dal D.Lgs. n. 61/2002, modificato dalla L. n. 190/2012 e dalla L. 69/2015]

  • False comunicazioni sociali (art. 2621 c.c.) [articolo modificato dalla L. n. 69/2015]
  • Fatti di lieve entità (art. 2621-bis c.c.)
  • False comunicazioni sociali delle società quotate (art. 2622) [articolo modificato dalla L n. 69/2015]
  • Impedito controllo (art. 2625, comma 2, c.c.)
  • Indebita restituzione di conferimenti (art. 2626 c.c.)
  • Illegale ripartizione degli utili e delle riserve (art. 2627 c.c.)
  • Illecite operazioni sulle azioni o quote sociali o della società controllante (art. 2628 c.c.)
  • Operazioni in pregiudizio dei creditori (art. 2629 c.c.)
  • Omessa comunicazione del conflitto d’interessi (art. 2629-bis c.c.) [aggiunto dalla legge n. 262/2005]
  • Formazione fittizia del capitale (art. 2632 c.c.)
  • Indebita ripartizione dei beni sociali da parte dei liquidatori (art. 2633 c.c.)
  • Corruzione tra privati (art. 2635 c.c.) [aggiunto dalla legge n. 190/2012]
  • Illecita influenza sull’assemblea (art. 2636 c.c.)
  • Aggiotaggio (art. 2637 c.c.)
  • Ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza (art. 2638, comma 1 e 2, c.c.)

Modelli Organizzativi 231/2001

Lascia un commento

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay