Reati contro la pubblica amministrazione, turbativa d’asta. la custodia cautelare deve essere motivata.

Avvocato Roma Studio Legale

Avvocato Roma Studio Legale

La Cassazione ha stabilito le condizioni per l’emissione delle misure cautelari in caso di reati contro la pubblica amministrazione ( come la corruzione, la concussione, la turbativa d’asta)

la sesta sezione della Suprema corte ha annullato un’ordinanza con cui il tribunale del Riesame di Roma confermava la misura cautelare, nel caso ai domiciliari, di un imprenditore accusato di turbativa d’asta.

Il collegio ha ritenuto carente la motivazione del tribunale della libertà proprio riguardo all’attualità del pericolo che il reato venga di nuovo commesso.

 

Secondo il supremo Collegio Lo sforzo interpretativo  deve essere «ancora maggiore quanto più ampio sia lo spettro cronologico che divide i fatti contestati dal momento dell’adozione dell’ordinanza cautelare».

 

Lascia un commento

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay