Replica dei PM al caso google

Replica dei PM al caso google

Secondo i Pubblici Ministeri, Google non ha consentito la presenza dei giornalisti in aula (http://vitadigitale.corriere.it/2009/06/la_trasparenza_di_google.html) con la conseguenza di una mancata informazione sugli esatti contenuti del processo, nel quale si è discusso “dei loro soldi e non della nostra libertà”. Lo stesso Ambasciatore americano, dopo le prime dichiarazioni in linea con i comunicati stampa della società, ritorna sui suoi passi precisando come quello sui modi e limiti dell’utilizzo di Google “è un dibattito importante” perché l’attuale “è un momento in cui tutti stiamo imparando” come affrontare i problemi giuridici che sorgono dalle nuove tecnologie (http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=878339).

Leggi tutto

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay