Sarzana Associati Corte Costituzionale

Sarzana Associati  Corte Costituzionale

Roma, 5 mar. (askanews) – Il giudizio di fronte alla Corte Costituzionale relativo all’incostituzionalità delle norme alla base del Regolamento Agcom sul diritto d’autore entra nel vivo. In una nota si spiega che le associazioni Altroconsumo, Assoprovider-Confcommercio, Assintel e Movimento difesa del Cittadino si sono costituite di fronte al giudice delle leggi ribadendo le censure di costituzionalità emerse. Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio – si ricorda – a cui le associazioni avevano fatto ricorso contestando l’illegittimità del potere dell’autorità e l’incostituzionalità delle norme alla base del ‘regolamento’ stesso, ha rimesso alla Corte Costituzionale il procedimento in data 26 settembre 2014. L’ordinanza è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’11 febbraio 2015, assumendo il numero di Procedimento n. 1 del 2015 del Ruolo della Corte. Le parti avevano l’onere di costituirsi nel termine di 20 giorni a partire dalla data di pubblicazione. A difendere le Associazioni è Alfonso Celotto, professore ordinario di diritto costituzionale nell’Università di Roma 3, sino a qualche mese fa capo dell’ufficio legislativo del ministero dello sviluppo economico. Insieme al cattedratico, Carlo Sarzana di Sant’Ippolito, presidente onorario della Corte di Cassazione, già presidente dei giudici delle Indagini preliminari di Roma. Con loro l’Avv. Fulvio Sarzana di Sarzana di Sant’Ippolito, che ha sostenuto la difesa nel giudizio di fronte al Tar. Nel giudizio davanti la Corte Costituzionale si sono costituiti chiedendo il rigetto della questione di costituzionalità oltre all’avvocatura di Stato per la parte pubblica, anche Confindustria Cultura e la Siae.

La discussione del ricorso è stata lunga ed approfondita ed ha visto le diverse parti esprimere il meglio della cultura giuridica di fronte al consesso di diritto più alto del nostro Paese.

La Corte costituzionale, nell’ordinamento italiano, è un organo di garanzia costituzionale[2] cui è demandato il compito di verificare la conformità a Costituzione delle leggi, statali e regionali, e degli atti aventi forza di legge (controllo di legittimità costituzionale); a dirimere conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato, tra lo Stato e le regioni e tra le Regioni stesse; a giudicare sulle accuse promosse nei confronti del Presidente della Repubblica; a verificare l’ammissibilità dei referendum abrogativi.

Sarzana e Associati  Corte Costituzionale

Leggi tutto

Call Now ButtonCHIAMA ORA!
WeeJay